Una gradevole serata quella della presentazione del volume di Antonio Forni “Le Tigri e L’Agnello”, pubblicato da Homo Scrivens. Un appuntamento tra amici ancor prima di una formale introduzione ad un lavoro letterario. Del resto per chi conosce l’autore non sarebbe potuta andare diversamente.

 

Slider

 

Forni ama poco le presentazioni dei volumi, lui ama leggerli. Dall’adolescenza ad oggi ha fagocitato di tutto, e questa “conoscenza” si percepisce subito nei suoi lavori. Lo sa bene l’editor, il giovane Andrea Corona che con la bozza di Antonio ha svolto gradevolmente il suo lavoro e l’editore Aldo Putignano che ha da subito accettato di pubblicarlo. Giocava in casa, per utilizzare un gradito paragone al calcio, Antonello Perillo Caporedattore Centrale della Tgr Campania, che durante la serata, parlando del volume del suo vice-caporedattore Forni lo ha definito un gran bel lavoro, da dove traspare l’esperienza pluridecennale di un cronista, oltre che di un giornalista colto e preparato.

Anna Copertino ha moderato l’incontro introdotto dal saluto iniziale di Margherita Siniscalchi, Consigliere della V municipalit√† che ha ospitato l’evento nella Sala Consiliare “Silvia Ruotolo”

Carlo De Cesare